Una vita a foglietti

Compleanno

21 GiugnoA volte ho scritto per gli auguri degli altri, oggi racconto una parola per il mio.

Sono arrivati tanti auguri. Oggi Facebook permette a tanti di non dimenticare, ma poi si sceglie se lasciare un pensiero o andare oltre. Io di pensieri ne ho trovati tanti, tantissimi. Soprattutto di tante persone che non vedo e con cui non parlo da tanto, perché la mia frequentazione dei social è più che ridotta. Ma mi hanno fatto piacere quelle paroline scritte da quelli che di parole da me ne hanno ricevute tante e che negli ultimi tempi hanno trovato solo assenze e silenzio. Ma ci sono ancora.

Per questo vi dico grazie. Grazie davvero. A chi mi ha scritto, chi mi ha telefonata, chi è venuto a trovarmi, chi mi ha dedicato una parola o un pensiero intero, a chi mi ha ricordato il peso e l’importanza delle nostre amicizie.

E un grazie lo dico anche a chi non si è fatto sentire e non è più una novità.

Grazie perché mi avete risparmiato falsi sorrisi e falsi auguri.

Grazie perché la vostra lontananza, il vostro silenzio, mi regalano comunque un pezzo di voi: il peggio che siete.

2 commenti su “Compleanno

Rispondi