Una vita a foglietti

Domani…

Domani era il giusto titolo di venerdì 1° giugno, la sera in cui questo pensiero è nato, ma anche dove è rimasto a sonnecchiare.

Quel domani che avevo immaginato come futuro è diventato nel frattempo passato ed è un po’ strano parlare di ciò che credevi di non sapere quando invece già sai. Non provate a stare dietro le mie elucubrazioni mentali, il tempo è troppo ristretto rispetto alla quantità di pensieri che vorrei afferrare. Per questo si sovrappongono momenti e pensieri e giorni, anche mesi, ma tutto resta lì, come merce ferma alla dogana che nessuno viene a reclamare ma che un padrone ce l’ha e prima o poi arriverà a destinazione.

Negli ultimi tempi è stato così: testa piena di pensieri e zero opportunità per pubblicare. Ma che importa.

E allora ecco che “Domani” può ancora essere attuale anche se adesso è più di ieri.

Io pensavo a quel domani di novità che doveva arrivare. Novità come eufemismo perché si trattava solo di ritornare a vecchie abitudini, alla vita di sempre. Eppure, come tornando da un viaggio lontano, portiamo con noi esperienze nuove, sensazioni, affetti, rimpianti, mancanze perché ogni giorno vissuto per davvero, anche nella monotonia di torri costruite e abbattute, di cantilene ripetute all’infinito, di palline rotolate per chilometri senza mai uscire da un percorso, di aerei e uccellini rincorsi nella grandezza del cielo, ci rende una realtà diversa, nuova. Che cambia all’improvviso. E anche se sai che quel domani deve proprio arrivare, te lo senti come un mattone nel cuore.

Tu sai cosa ti resterà di quella gioiosa monotonia che era fonte di continua novità, tu sai quanto ti mancheranno quelle piccole manine che ti cercavano e ti abbracciavano all’improvviso, senza apparente motivo, ma forse per raccontare un sentimento che non aveva parole ma tanto cuore.

Tu sai tutto quanto, quello che speri è che quel legame abbia segnato qualcosa di sincero, di profondo, tanto rispettoso e condiviso da poter rimanere nel tempo. La lontananza può cambiare, la memoria può darsi spiegazioni diverse.

Io scrivo per questo, perché la sincerità di un amore resti nella testimonianza di piccole confessioni, nel sorriso di un incontro, nella gioia di quanto abbiamo ricevuto e con la speranza di aver saputo ricambiare.

2 thoughts on “Domani…

  1. Carmine

    Quelle manine saranno sempre pronte ad afferrare le tue, così come gli abbracci che non gli mancheranno mai per la sua zia-tata.
    Quanto ha ricevuto gli resterà per sempre nel cuore.

Rispondi


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: