Una vita a foglietti

I volti di una vita – Pasquale Di Domenico

i-volti-di-una-vitaDi sicuro non c’era nelle intenzioni del signor Di Domenico la voglia di lasciare ai “posteri” il capolavoro della saga di famiglia. Non leggiamo la trama dei “Buddenbrook”, non c’è il travaglio di un “Via col Vento”, niente di tutto questo. E d’altra parte il titolo già avvisa il lettore di cosa sarà “I volti di una vita”: proprio questo. Il voler ricordare e omaggiare le persone che a ognuno di noi sono o dovrebbero essere, le più care al mondo: i propri familiari. Ne  esce trionfante una silenziosa mamma Assunta. Forse le donne dell’epoca potevano essere solo così o di poco diverse. Vivere per la famiglia, dare ai figli, al marito, quell’amore quotidiano, quasi come se lo vedessi distribuire nelle ciotole del cibo. Tutti i giorni. Una medicina costante, duratura, che guarisce da tutti i mali, che cicatrizza tutte le ferite.

E la sua forza, la sua presenza discreta, è stata sicuramente l’ingrediente principale che viene fuori nell’autore. Quando si ha la possibilità di raccontare la spina dorsale di una famiglia in un solo modo, vuol dire che è la verità. E’ l’unica vita che hai vissuto. Dove i ricordi sono quelli, sbiaditi o nitidi, ma solo quelli. Non mezze verità, non dubbi ma solo certezze. Come quell’elenco preciso di giorni e anni che scandiscono morte e nascita di ogni componente della famiglia. Indiscutibili. E il non avere mezze misure, dà la pienezza della persona. Dubbi che si sciolgono, certezze nelle decisioni. Una vita sola vissuta insieme a tante altre. Quanta differenza nella mente quando invece i ricordi te li devi inventare, quando qualcosa la devi cancellare, o un pò aggiustare per renderlo vivibile.

Ecco la differenza tra l’essere pianta e foglia al vento. A volte anche le foglie restano impigliate in qualche ramo, ma la differenza con l’albero la fanno le radici. Forti, inamovibili.

Se ti hanno piantato in un posto e ti lasciano libero di crescere, i tuoi rami arriveranno in alto, scopriranno nuova luce e nuova vita, ma la tua terra sarà lì. E questo, per sempre, farà la differenza.

2 commenti su “I volti di una vita – Pasquale Di Domenico

  1. Pasquale Di Domenico

    Grazie infinite per tutto quello che ha prodotto in cosi breve tempo, la sagacia, la profondità nelle riflessioni e la chiave di lettura che è stata utilizzata, in modo autorevole e del tutto singolare, le fanno onore, suscitandomi spontaneamente e senza indugio alcuno, tutta la stima e la riconoscenza mia personale, fin dal primo momento che l’ho conosciuta. Nell’augurarle tanta fortuna sul sentiero della critica, per le sue preziose recensioni, le porgo i miei più cordiali saluti.

  2. Paola La Valle Autore

    Le persone hanno un patrimonio di sensazioni e di emozioni che spesso trovano modo di esprimersi di fronte a qualcosa per cui vale la pena di farlo. Nel suo caso, l’insegnamento di vita, merita di tirar fuori ognuna di queste gioie (o dolori, tutto dipende). Grazie

Rispondi