Una vita a foglietti

I volti di una vita – Premessa

portaA volte iniziamo delle storie senza nessun motivo apparente, così come altre finiscono e non avrebbero ancora motivo di farlo.
Da sabato mi sembra di essere entrata in un nuovo posto, un circolo, una cordata, qualcosa di forte, di antico; qualcosa a cui non appartengo ma che posso capire.

Parole, come sempre per me, che mi aiutano a catturare sensazioni, speranze, ammirazione, e poi da lì tanti altri commenti, incontri, regali. Come se appunto fosse nato qualcosa di nuovo, una storia fuori dalle pagine, incontri da vivere. E ora ho qui con me un libro regalato e il minimo che posso fare è restituirne le sensazioni. Già il titolo mi apre scenari fortissimi, che chi me lo ha donato non può neanche lontanamente immaginare. Ma non ne faccio una colpa, anzi, lo vivo appunto come un regalo. Perché quello che la vita ti toglie, spesso, se sai aspettare e guardare e ascoltare, ti viene restituito.

E io aspetto da tempo, e forse ancora altro tempo dovrò dedicare all’attesa, ma non importa. Ho la forza per farlo, ho la voglia e soprattutto  ne ho la necessità. E con questo spirito apro questa nuova porta che sento mi porterà a vivere un calore familiare che a me manca da un pò.

Buon viaggio a me e buona attesa a voi che aspettate il ritorno della mia visita in casa Di Domenico

Rispondi