Una vita a foglietti

Inizio

Sono gli agi ad aver rovinato gli uomini. Perché ti distraggono da te stesso, dalle tue qualità, dai tuoi sogni. Meno male che però esiste un Dio che ci rimette sulla retta via.

Quante volte siamo in difficoltà e l’aiuto che chiediamo è sempre e solo economico? Chiediamo a Dio di farci indovinare 3 – 6 numeri, di vincere una scommessa, di trovare il gratta e vinci della vita. Abbiamo tante opportunità di essere fortunati, ve ne siete accorti! Ma è questa la nostra sfortuna. Speriamo che fuori di noi ci sia qualcuno o qualcosa a cui dare maggiore fiducia che a noi stessi. E sbagliamo.

Sono 48 anni di altalena che faccio tra rabbia, amore, agio, difficoltà. Credo di aver vissuto e visto un po’ di tutto.

Poi succedono cose che ti spezzano il cuore, per soldi e ignoranza e ancora cerchi intorno qualcosa o qualcuno che ti aiuti. Ma non c’è. E’ tutto dentro di te. E passano ancora mesi ma non capisci. E le cose precipitano ancora di più. Arrivano giorni in cui non ce la fai neanche più a dare la mano alla vecchietta in chiesa che dice il Padre Nostro con te. La sua mano te ne ricorda un’altra, che non vedi e non stringi da tanto, troppo. E non ti è stata tolta dalla morte, ma da uomini (!!!!). Ma ancora niente.

E viene il mese della fame del cuore. E allora ti accorgi che proprio non c’è nulla che devi più difendere e la tua rabbia, o vita, esplode. E le parole partono in quel mondo a cui le hai sempre dedicate ma sempre negate. Non ti faranno soffrire di meno, ma almeno ti alleggeriscono. E hai fatto qualcosa, quello che da sempre era il tuo sogno. Parlare con il cuore ad un mondo che sembra che il cuore lo abbia perduto.

2 commenti su “Inizio

Rispondi