Una vita a foglietti

La “cosa pubblica”

SCARTOFFIEAvevo promesso di spiegare come in alcune situazioni, l’uomo medio, il lavoratore comune, uno normale insomma, si senta leggermente perso di fronte alle richieste di uno stato burocrate, ma di fondo poco competente e di conseguenza poco efficiente. Mi sono addirittura documentata e l’amico di cui parlavo, Rino, mi ha gentilmente girato le conversazioni via mail che si sono svolte tra “lo Stato” e “uno normale”. 

Le riporto togliendo il nome dell’azienda perché in questo contesto non stiamo cercando pubblicità per nessuno: solo fatti.

Comunicazioni da Consip

================

03/09/2013 15:23

La tua domanda di abilitazione relativa al bando “OFFICE103 – Prodotti, servizi, accessori, macchine per l’ufficio ed elettronica” ti è stata riassegnata. Motivazioni: Gentile Fornitore,

in relazione alla Vostra domanda di abilitazione per il Bando OFFICE 103, con la presente siamo a comunicarVi quanto segue. La Commissione, dopo approfondito esame del surrichiamato documento, ha rilevato che il certificato di firma digitale risulta scaduto. La invitiamo a rinnovare la firma presso il suo ente certificatore.

================

10/09/2013 11:30

La tua domanda di abilitazione relativa al bando “OFFICE103 – Prodotti, servizi, accessori, macchine per l’ufficio ed elettronica” ti è stata riassegnata. Motivazioni: Gentile Fornitore,

in relazione alla Vostra domanda di abilitazione per il Bando OFFICE 103, con la presente siamo a comunicarVi quanto segue. La Commissione, dopo approfondito esame del surrichiamato documento, ha rilevato che il certificato di firma digitale risulta scaduto. La invitiamo a rinnovare la firma presso il suo ente certificatore.

================

13/09/2013 10:24

Spettabile impresa, il certificato di firma digitale risulta sospeso. La invitiamo a rinnovare la firma presso il suo ente certificatore.

cordiali saluti

================

19/09/2013 11:59

La tua domanda di abilitazione relativa al bando “OFFICE103 – Prodotti, servizi, accessori, macchine per l’ufficio ed elettronica” ti è stata riassegnata. Motivazioni: Gentile Fornitore,

in relazione alla Vostra domanda di abilitazione per il Bando OFFICE 103, con la presente siamo a comunicarVi quanto segue. La Commissione, dopo approfondito esame del surrichiamato documento, ha rilevato che il certificato di firma digitale risulta scaduto. La invitiamo a rinnovare la firma presso il suo ente certificatore.

================

30/09/2013 11:36

La tua richiesta di abilitazione al bando “OFFICE103 – Prodotti, servizi, accessori, macchine per l’ufficio ed elettronica” per la categoria “Prodotti,accessori e materiali di consumo per ufficio” è stata approvata.

Comunicazioni (dall’azienda)

================

11/09/2013 16:37

Relativamente alla pratica n. 1-27256406 del 4.9.2013, a tutt’oggi non abbiamo ancora ricevuto nessun contatto come indicato dagli addetti al call center 800-906-227.

Si è provveduto ad effettuare vari solleciti in date diverse (6.9.13; 9.9.13; 10.9.13; 11.9.13) ma senza ottenere alcuna risposta.

La mia Ditta è nell’impossibilità di lavorare con vari Enti Pubblici (nostri Clienti preferenziali) in quanto i loro ordini devono avvenire tramite il mercato elettronico come da Leggi vigenti: cosa fare?

Nella speranza che questa ennesima richiesta di contatto non cada nel vuoto, porgo distinti saluti.

================

14/09/2013 17:15

Spettabile Consip SpA,

apprendiamo con enorme meraviglia ed ammirazione come la Pubblica Amministrazione sia in grado di gestire pratiche appartenenti allo stesso settore di interesse (abilitazione alla vendita alla PA attraverso il mercato elettronico), con metodologie assolutamente diverse.

Tanto ci viene da pensare se consideriamo le nostre richieste di abilitazione fatte attraverso il portale “acquistinretepa.it” che ci ha consentito di inoltrare richieste per bandi diversi ottenendo risposte diverse, anzi opposte.

Appare molto “strano” come un certificato di firma digitale possa essere considerato valido per un bando (anche se in seconda proposizione di domanda: identico documento!) ed invece risulti assolutamente inutilizzabile per l’altro bando cui abbiamo partecipato.

Vi precisiamo quanto segue:

- TUTTI i documenti inoltrati attraverso il portale sono stati “firmati” con il medesimo certificato

- il certificato di firma digitale è stato rilasciato da Ente da Voi abilitato allo scopo: Aruba

- l’Ente certificatore cui abbiamo sottoposto le documentazioni inviate per le nostre richieste, ha confermato la validità legale delle firme digitali apposte sui documenti

- i documenti inviati tramite il vostro portale rispettano la tipologia richiesta (xxx.p7m)

A tutt’oggi, sono in essere ben 4 (quattro) pratiche aperte dai responsabili del call-center e numerosi solleciti nel tentativo di chiarire in modo preciso l’iter della nostra richiesta di abilitazione al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione.

A tutt’oggi, non siamo ancora stati contattati telefonicamente come asserito dai responsabili del vostro call-center nelle 24/48 ore successive alle nostre richieste che hanno avuto inizio il 4 Settembre 2013:

- 4.9.2013: 1-27256406 apertura prima pratica

- 6.9.2013: 1-27642854 sollecito pratica

- 9.9.2013: sollecito ulteriore: in giornata verremo contattati

- 10.9.2013: 1-27823277 sollecito ulteriore: verremo contattati entro 24/48 ore!!

- 11.9.2013: sollecito ulteriore: verremo contattati entro 24/48 ore!!

- 13.9.2013: 1-27971778 apertura nuova pratica

Risulta del tutto evidente che le menti diaboliche che hanno ideato il meccanismo di controllo delle documentazioni inviate, sono riuscite a creare un tale scompiglio da non riuscire più a tenere sotto controllo la medesima gestione (come peraltro asserito e confermato da chi risponde al numero telefonico 800-906-227).

Vi confermiamo che la nostra ditta, stante la situazione, è nell’impossibilità di lavorare con gli Enti Pubblici (per noi Clienti di maggior rilievo).

Tanto precisato, nella speranza mai persa di essere contattati telefonicamente entro le prossime 24/48/96/192… ore: passato detto termine, non ci rimarrà che sperare in un aiuto Divino, certamente più tempestivo, per risolvere il nostro problema.

Cordiali saluti

………….

================

25/09/2013 13:39

Si richiede urgente contatto telefonico relativamente nostra domanda di abilitazione al bando Office 103. Grazie

Questo il disperato tentativo di essere ascoltati, compresi, aiutati.

La gente che spera in una risposta in questa vita, è la stessa che deve mantenere azienda, famiglia, decoro e dignità. Tutte cose che sembrano sconosciute a queste persone (perché dietro la parola Stato si nascondono uomini in carne ed ossa, ma a volte solo quello), che però hanno potere decisionale sullo svolgimento delle nostre vite.

E sono sicura che se chiedessi a chiunque leggerà questo scritto di farmi un esempio nel campo in cui opera, ne avremmo veramente tante di cose da dire.

E forse sarebbe il caso di farlo: denunciare tanta incompetenza

2 commenti su “La “cosa pubblica”

    1. Paola La Valle Autore

      Dalle notizie che avevo all’epoca non molto bene. Molte cose sono fatte per non rendere facile la vita a chi lavora e permettere a chi vuole di inserirsi in contesti che non li dovrebbero riguardare

Rispondi