Una vita a foglietti

Le serate con gli autori

magia di un libroCava 3/10/2002

Per tanti è un sogno. Hai letto un libro, hai trovato dentro qualcosa che ti ha colpito, offeso, incuriosito, trascinato e poi hai lì, proprio davanti a te, chi ha messo quelle parole su carta. Colui che ha trovato il modo di colpirti, offenderti, incuriosirti, trascinarti, … E ascolti le parole che usa per descrivere i suoi personaggi, e di come tutto il lavoro fatto, a cui ha dedicato tempo, passione, nel momento in cui viene pubblicato, non è più suo. Ognuno vedrà altro in quei personaggi che lui ha voluto così, o sono voluti crescere così, e diventano libera interpretazione per tutti i lettori, per gli altri. E’ questa la magia di un libro. Ha la stessa copertina, lo stesso numero di pagine, lo stesso carattere di stampa, ma ognuno che lo aprirà, lo leggerà, lo farà suo in maniera diversa. Perché l’uomo vede, sente, guarda, in modo diverso da un altro. E la cosa bella nella lettura di un libro è che lo fai solo con te stesso, ti stacchi dal reale per entrare in un altro mondo che senti tu, a modo tuo.

Rispondi