Una vita a foglietti

Premio Letterario “Maria SS. dell’Olmo” – Vita di Misericordia

Mad capassolavallidi 2 (1)Questo brano ha vinto il primo premio sezione “Prosa” dell’XI Concorso Nazionale Letterario “Maria SS. dell’Olmo”. È stata un’esperienza bellissima ed un’emozione grandissima, che ho condiviso con persone a me care e con qualcuno che mancava solo fisicamente. 

 

 

Senza Luce, e non perché non ci sia sole.

Senza Amici, e non perché non esistano persone.

Senza Amore, e non perché non si ha famiglia.

Senza Gioia, e non perché non si ha un cuore.

Quando si è “senza”, non c’è nulla che esista.

Non saper vedere luce, non cercare compagnia, non saper donare, non saper provare sentimenti di amore, di condivisione, di giustizia. Avere un cuore così arido da non poter essere pronto ad accogliere neanche quelle gocce d’acqua che dovrebbero ammorbidire i terreni più secchi; una mente disposta a cancellare gli affetti più naturali, quelli che partono dal cuore, quelli che avrebbero dovuto sfamare la ragione di vivere di ogni giorno della propria vita; degli occhi così offuscati da non saper vedere mani tese che cercano ancora un appiglio, una presa che dia un’opportunità per non cadere nel precipizio della solitudine; un corpo così vuoto da non voler raccogliere abbracci che danno calore, che trasmettono brividi di vita.

Se questa è la nostra realtà allora non ci sono molte strade che portano alla salvezza.

Quando si è disposti a vivere così, vuol dire accettare di vivere senza la Misericordia di Dio, incarnata dalla Vergine Madre.

Forse, vivere così vuol dire accettare di non vivere.

20150906_234201Con la seguente motivazione: Attraverso una sapiente e funzionale strutturazione grafica ed una efficace successione di periodi ed idee chiare e distinte, in mirabile sintesi espressive il testo mette a fuoco una concezione dinamica e moderna della misericordia, che correttamente si estende dal cuore aperto verso gli altri al cuore aperto verso se stessi e, avendo come punto di partenza e di arrivo la dimensione divina, trova spessore solo se arricchita dalla volontà personale e da quell’umana empatia che dà senso ai nostri rapporti col mondo e con la bellezza possibile dell’esistenza.

2 commenti su “Premio Letterario “Maria SS. dell’Olmo” – Vita di Misericordia

  1. maria

    Complimenti Paola ..è tutto vero…Si può avere un “cuore”,una “mente”, gli”occhi”,un”corpo”….ma senza l’Anima,si è già morti.

Rispondi