Una vita a foglietti

Test d’ingresso…

imagesE’ passata da qualche giorno l’onda emotiva dei responsi sull’esame di maturità. Tante cose sono state dette e pensate, ma a me è rimasta una curiosità e un desiderio: mettere insieme i commenti, le conclusioni, le considerazioni su quello che è stato fatto.

Avrei voluto “interrogare” un po’ di ragazzi, ma è difficile metterli insieme e poi avrei voluto che rispondessero in tanti, non solo quelli che conosco.

Allora lancio questa richiesta qui, sulle mie fidate paginette, con la presunzione che saranno lette e accolte. Io scrivo le domande e chi vorrà, risponderà. Credo che se le risposte ci saranno e saranno soprattutto sincere, potremmo avere un piccolo quadretto di quelli che sono stati cinque lunghi anni, che però aprono le porte su un nuovo periodo di vita.

Rispondete se volete e potremo fare in modo che i vostri commenti non siano da valutare, ma serviranno, almeno una volta, per imparare e insegnare.

1) La scelta fatta cinque anni fa verso l’istituto superiore, vi ha soddisfatti? Ed è partita da voi o siete stati consigliati? Se si, per quale motivo?

2) A parte gli insegnamenti scolastici, da quanti professori avete imparato anche lezioni di vita importanti? C’è qualche frase che vi è stata detta che ha lasciato un segno nella vostra formazione?

3) Secondo voi la scuola rispecchia i valori della società in cui viviamo o riesce a tener fuori dalle sue mura la malattia della corruzione e dell’incompetenza che troppo spesso troviamo nella vita quotidiana?

4) Avete mai creduto di non essere capiti, o meglio, avete mai pensato di non aver saputo o potuto esprimere le vostre reali qualità?

5) Siete mai stati testimoni di episodi particolari? Se sì, siete intervenuti? SI – NO Perché?

6) C’è un pensiero che vorreste dedicare ad un amico che è stato “licenziato” in maniera diversa da quello che credevate, ripensando al cammino che gli avete visto compiere nel bene e nel male, nell’arco dei cinque anni insieme?

Mi fermo qui. Vi ringrazio per la pazienza nel leggere, se c’è stata, e ancor di più per le risposte, se ci saranno.

 

Rispondi